Excite

5 motivi per cui lo spritz è il nostro cocktail preferito

Dici aperitivo e ti viene in mente lo spritz. Inevitabilmente. Da Nord a Sud, il cocktail a base di aperol, prosecco e soda spopola tra giovanissimi e meno giovani. Perché è fresco, non troppo alcolico e si accompagna perfettamente a panini e stuzzichini. Ma, oltre al gusto personale, ci sono anche altri motivi per cui lo spritz è, obiettivamente, il re dell’happy hour.
    Youtube

LA STORIA

La parola "spritz" inizia a diffondersi verso la fine dell'Ottocento quando i soldati austriaci in Veneto prendono l'abitudine di consumare vino diluito con una "spruzzata" d'acqua frizzante (spritz, in tedesco, vuol dire proprio spruzzare). Così, i ristoratori dell'epoca diedero al drink questo nome. Negli anni '20 e '30, tra Padova e Venezia, si è iniziato ad aggiungere l'aperol (inventato proprio in quel di Padova dai fratelli Barbieri), dando pian piano forma e gusto al cocktail così come lo conosciamo oggi. Negli anni 2000, grazie alla comunicazione 2.0, lo spritz è sbarcato anche negli Stati Uniti come simbolo dell'italian lifestyle.

IL BOOM

Nonostante il cocktail abbia fatto la sua comparsa da lungo tempo sulle nostre tavole, da bibita si è trasformata in tendenza soltanto agli inizi degli anni 2000. Al punto che, oltreoceano, ormai lo spritz è identificato come uno dei simboli del nostro lifestyle. Per capire quanto gli americani siano stati incuriositi dalle tradizioni tricolore in fatto di happy hour basti pensare che le fondatrici del magazine Punch hanno fatto un viaggio on the road in Italia mettendo nero su bianco curiosità e ricette. Il risultato? Un libro-guida allo spritz perfetto.
    Youtube

CAMBIO DI GUSTO

Nel tempo cambiano molte cose. Anche i gusti del palato. Senza bisogno di andare troppo lontano, sappiamo che negli anni Ottanta la moda era quella della bibita piuttosto dolciastra o, in alternativa, dello shottino liscio e super-alcolico. Adesso, invece, si cercano note più intense e amare che richiamino gli aromi dei liquori fatti in casa.

STUZZICA APPETITO

L'aperitivo, in teoria, è nato come momento conviviale prima della cena, un'occasione per bere e sgranocchiare qualcosa lasciandosi stuzzicare l'appetito. In realtà tanti locali, ormai, propongono i buffet che riempiono più di una cena a sette portate. Ma, nell'ottica degli stuzzichino, a quanto pare, lo spritz è il miglior compagno di patatine e mandorle salate perché disseta con una gradazione alcolica non eccessiva.

IL BUONO DELLA LEGGEREZZA

C'è chi anche all'aperitivo si lascia andare con qualche bicchiere di troppo. Però, buttare nello stomaco troppe cose e troppo forti, non è mai un bene. Chi beve spritz, invece, sa esattamente che in quel bicchiere si sono tre parti di prosecco, due di aperol e una spruzzata di soda. Semplice!

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017