Excite

Alghe giapponesi: le principali proprietà

Proprietà curative e nutrizionali di notevole importanza sono le caratteristiche principali di questi organismi marini, presenti in moltissime specie e classificate secondo il colore. Infatti le alghe giapponesi hanno proprietà lassative, dovute alle fibre di cui sono composte ma anche anticolesterolo e dimagranti. Infine non manca un ragguardevole apporto di vitamine A,B,C,D,E di cui sono ricche.

    Youtube.com

Cucinare con le alghe: come aiutarsi a stare bene

Nella cucina nipponica le alghe giapponesi possiedono proprietà conosciute da millenni nella terra del Sol Levante ma anche nel nostro Paese sono diventate di uso consueto soprattutto per quanto riguarda l'alga Nori, forse la più nota perché ingrediente del tradizionale Sushi oltre che per la riduzione del colesterolo. Altrettanto buone e ricche di principi organolettici sono le alghe Wakame, Dulse, Hijiki, Kombu, Klamath, Agar Agar e Arame.

In caso sia necessario disintossicare l'organismo o avere degli effetti antibiotici la Wakame è la più indicata mentre se si desidera rinforzare il sistema immunitario e combattere lo stress si ricorrerà alle alghe Kombu. Queste ultime, ricche di polisaccaridi, favoriscono la circolazione del sangue e regolano la pressione. Le persone in età matura potranno alleviare la demineralizzazione delle ossa con l'uso di alghe Hijiki. Questa alga che si trova a profondità maggiore delle altre è nera ed è la più ricca di minerali: infatti in 100 gr. di prodotto ci sono ben 1400 mg. di calcio. Mangiare un piatto di alghe Hijiki significa fare un pieno di energie a zero grassi.

Se si vuole effettuare una dieta dimagrante sarà di grande aiuto l'alga Wakame che è un dimagrante naturale e possiede una sostanza chiamata Fucoxantina deputata alla eliminazione dei grassi. Cucinare le alghe non presenta alcun problema perché possono essere assaporate crude o fatte al vapore, bollite, al forno, grigliate, fritte.

    Youtube.com

Le alghe anche come addensante: agar agar

I piatti sono leggeri e nutrienti, saporiti e dall'aspetto invitante. Alcune alghe, possono essere usate come addensanti come l'agar agar, ricavato da alghe rosse, ottimo ingrediente per preparare il gelato in casa o usato per dare una maggiore consistenza alle salse.

Questi organismi vegetali, prima cucinarli, devono essere reidratati perché sono venduti essiccati. Questo non è un problema per i principi nutritivi, infatti le alghe giapponesi hanno proprietà che non si disperdono durante la reidratazione. Per decidere il quantitativo necessario per la preparazione del piatto si deve tenere presente che reidratandosi il loro volume cresce di almeno 5 volte.

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016