Excite

Amatrice contro Carlo Cracco, non sa la ricetta della pasta all'Amatriciana

  • Facebook - Chef Carlo Cracco Official Page

Carlo Cracco nella bufera per colpa dell'aglio in camicia, indicato dallo chef, ospite sabato sera a 'C'è posta per te', come segreto per una pasta all'Amatriciana perfetta. Parole che hanno infastidito l'amministrazione comunale di Amatrice, il paesino della provincia di Rieti, custode della ricetta originale della strafamosissima pasta all'Amatriciana, che si è affrettata a smentire lo chef veneto.

Il Sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, e la giunta comunale, hanno diffuso una nota in cui ricordano a Cracco come gli unici ingredienti richiesti dalla pasta all'Amatriciana sono: "guanciale, pecorino, vino bianco, pomodoro San Marzano, pepe e peperoncino. A rafforzare ancor di più l'autenticità della ricetta, rammentiamo l’istituzione del marchio De.Co., che proprio qualche settimana fa ha visto fiorire i primi prodotti a denominazione comunale, tra i quali il guanciale Amatriciano ed il pecorino Amatriciano".

L'amministrazione comunale considera, però, quello di Cracco un peccato veniale: "Il celebre chef ha una grande capacità di stare al gioco, come dimostra la sua immagine prestata ad una nota marca di patatine", si legge ancora nel comunicato "Siamo sicuri che il suo sia stato solo un lapsus, vista la sua professionalità".

"Carlo Cracco sarà senz'altro libero di inserire nel suo sugo l'aglio in camicia, ma siamo certiche non sarà mai buono come quello all'Amatriciana", continua il comunicato dell'amministrazione comunale di Amatrice, che poi prova a chiudere la polemica con un invito "Saremmo felici di ospitare il cuoco in questi luoghi, che hanno dato i natali alla pasta più famosa al mondo".

Da Carlo Cracco non sono arrivate repliche, ma chissà come avrà preso questa tirata d’orecchie. Di certo una sorta di beffa per il master chef, autore a sua volta di tante ramanzine, al limite o poco oltre l’umiliazione, rifilate ai cuochi in carriera che, nel corso del programma condotto insieme a Bruno Barbieri e Joe Bastianich, non soddisfacevano abbastanza il suo fine palato. Gli stessi cuochi in carriera che oggi forse si chiederanno: forse sarebbe bastato inserire in ogni piatto un po’ di aglio in camicia per non farlo imbestialire?

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016