Excite

Capodanno, mezzo miliardo di cibo avanzato: i consigli per non eliminare gli sprechi

  • Getty Images
Il Capodanno 2016 è appena finito in archivio. Ma sulle tavole degli italiani, secondo una stima della Coldiretti, ci sono avanzi per il valore di almeno mezzo miliardo di euro. Perciò l'associazione degli agricoltori ha pensato di fornire alcuni consigli pratici per salvare il cibo dalla pattumiera. Un'attenzione che deve essere seguita per "motivi economici, etici ed ambientali".

Leggi anche le previsioni meteo per i prossimi giorni: finisce l'emergenza smog

Come si possono riutilizzare i cibi avanzati dal Capodanno 2016? "Polpette o polpettoni a base di carne o tartare di pesce sono una ottima soluzione per recuperare il cibo del giorno prima, ma anche le frittate possono dare un gusto nuovo ai piatti di verdura o di pasta, senza dimenticare la ratatouille, spiega la Coldiretti. Insomma, pane rappreso e carne non consumata possono essere messi insieme per preparare una nuova pietanza, peraltro molto buona. La tecnica è molto semplice: 'unire i cibi', permettendo di dare un nuovo sapore. E chissà, magari è anche l'occasione per stare insieme ad altre persone, invitando amici a casa per consumare i pasti in compagnia.

E per quanto riguarda gli altri avanzi? La frutta secca in eccesso "può essere facilmente caramellata per diventare un ottimo torrone, mentre con quella fresca si ottengono pasticciate, marmellate o macedonie", prosegue la Coldiretti nel suo vademecum post Capodanno. Infine, "per dare un nuovo sapore ai dolci più tradizionali, come il pandoro o il panettone, si ricorre spesso alla farcitura con creme", conclude l'associazione. Queste semplici attenzioni, oltre a evitare lo spreco odioso del cibo fresco finito nella spazzatura, consente un risparmio che può arrivare anche a 50 euro di spesa per una famiglia.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017