Excite

Le cicerchie: legumi con notevoli valori nutrizionali

La cicerchia appartiene alla famiglia delle leguminose. La sua pianta ha origini antichissime, dai suoi fiori nascono dei baccelli che racchiudono dei piccoli semi di un colore tendente al giallo. La loro forma ricordano i ceci mentre il sapore un po' dolciastro fa pensare al gusto dei piselli. Non tutti sanno che le cicerchie hanno alti valori nutrizionali.

Un legume che porta in tavola il sapore della tradizione

Il consumo delle cicerchie risale a tempi molto remoti. Oggi si sta riscoprendo il valore di questo legume grazie all'impegno di alcuni produttori italiani del centro-sud che hanno ripreso la coltivazione di alcune varietà di Lathyrus sativus, una pianta che ben si adatta anche a terreni aridi.

Come tutti i legumi, le cicerchie sono considerate molto salutari per i suoi numerosi effetti benefici. Povere in grassi, hanno una notevole presenza di calcio e fosforo, elementi indispensabili per l'organismo. Per l'alta percentuale di vitamina B, amidi e proteine, le cicerchie sono alimenti che non dovrebbero mancare nell'alimentazione dei bambini e degli anziani. Sono molto energetiche, stimolano la memoria e migliorano il tono muscolare.

In merito alla composizione nutrizionale delle cicerchie, i valori percentuali sono i seguenti:

Proteine 26-30

Carboidrati 48-55

Grassi 0,5-2,5

Fibre 4-7.

Cento grammi di cicerchie forniscono circa 315 calorie. La percentuale di grassi è di 1.6 g., i carboidrati presenti sono 48,4 g. e le proteine 29,3 g.

Le cicerchie si acquistano secche, per cui richiedono un ammollo in acqua molto prolungato. La preparazione di un piatto a base di cicerchie deve essere programmato, questo permette di far macerare i legumi secchi, anche per una notte intera. Prima di passare alla loro bollitura che richiede almeno due ore, le cicerchie vanno ripetutamente lavate con acqua corrente. Questi passaggi sono indispensabili per far perdere alle cicerchie la "latirina", una sostanza amara e leggermente tossica. Si consiglia di introdurre nella dieta alimentare il consumo delle cicerchie non soltanto per i valori nutrizionali tanto nobili ma anche perché, essendo un alimento molto versatile in cucina, costituisce la base di ottimi piatti che portano in tavola un sapore tutto da scoprire. La cucina pugliese custodisce il segreto di un'antica ricetta: le cicerchie alla pizzaiola.

Non solo zuppe e minestre

Le cicerchie sono apprezzate anche come contorno, in accompagnamento a crostacei e a tutti i frutti di mare. Ottima la farina di cicerchie, impiegata per la preparazione della pasta: famosi sono i cavatelli e i maltagliati. E' consigliabile variare la nostra dieta con l'introduzione delle cicerchie, i cui valori nutrizionali sono superiori a quelli contenuti nelle migliori carni.

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016