Excite

Cocco, il frutto dissetante dell'estate

Il cocco è il frutto dell'albero del genere Cocos, che cresce in zone tropicali, con climi caldi. Le sue origini sono fatte risalire alla zona dell'Indonesia, ma oggi è coltivato in tutto il mondo, in Europa si è diffuso dopo la scoperta dell'America. Duro all'esterno, contiene un succo dissetante e la polpa può essere gustata soprattutto d'estate per la sua freschezza. È utilizzato in cucina anche per delle farine e degli oli che possono essere utili per creare dolci o aggiungere un tocco di sapore a varie pietanze.

Coltivazione

La diffusione della palme di cocco è mondiale soprattutto nelle zone tropicali, dove il terreno è più sabbioso e ricco di minerali che consentono alla pianta di vivere per molti anni. Nelle zone più miti la crescita di questi alberi è possibile in serre particolarmente attrezzate.

Tipologia

Degli alberi che generano il cocco sono presenti circa 80 varietà, ma quelle più note sono quelle alte e quelle nane. Le prime durano circa 80 anni e la loro fruttificazione è più lenta, le seconde, invece, hanno frutti che crescono più velocemente. Altre specie sono classificate in base alla commestibilità dell'involucro o in base al profumo che emanano.

Proprietà alimentari

Le proprietà nutritive del cocco si trovano sia nel suo succo che nella polpa. Il liquido ha un valore dissetante e rinfrescante e anche lassativo, mentre nella polpa si trovano potassio, lipidi, calcio, fosforo e ferro, ma non ci sono molte vitamine. Non è ideale per chi vuole seguire una dieta perché contiene grassi e in 100 g di cocco si trovano circa 360 kcalorie.

Lo sapevi che…

Per acquistare una noce di cocco gustosa prima bisogna smuoverla un po' e sentire se c'è il liquido all'interno. Per conservarla poi è necessario metterla in frigorifero ma non resiste molto tempo, quindi è meglio consumarla subito.

Scopri una ricetta per la torta al cocco

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016