Excite

Come preparare la pasta frolla senza burro

La pasta frolla senza burro può aiutare a preparare i dolci, rendendoli meno pesanti e possibilmente anche (almeno in parte) meno calorici, benché poi molto dipende dal condimento del dolce stesso. Dunque come è possibile preparare la pasta frolla senza pentirsi per aver infranto la dieta? Ci sono varie soluzioni: ne andiamo a scoprire e spiegare nel dettaglio almeno due.
    Dal web

La prima ricetta della pasta frolla senza burro e senza uova

La prima forse è più semplice di quanto si possa pensare ed è certamente molto light: perché oltre al burro è possibile rinunciare anche alle uova. Bisogna prendere 200 grammi di farina, 150 grammi di farina di fecola di patate, circa 80 grammi di zucchero, 3 cucchiai di olio e poi sale e acqua. Per la preparazione occorre mescolare i due tipi di farina in un’apposita ciotola, in cui va versata l’acqua in quantità variabile (è necessario regolarsi sul momento).
Dopodiché bisogna provvedere a formare l’impasto a mano, affinché non si crei un ammasso simile alla forma di una palla. Infine deve essere depositata in frigorifero per circa 30 minuti: ed ecco che è pronta la pasta frolla senza burro e senza uova. La più leggere possibile.

La pasta frolla all'olio

Un’altra variante è la pasta frolla all’olio, che ovviamente può essere condita a piacimento, seguendo magari la ricetta di un dolce che prevede la pasta frolla o anche di un semplice biscotto. Gli ingredienti sono 200 grammi di farina (prendendo come esempio una quantità standard, poi ovviamente il peso varia in base alle esogene), circa 80 grammi di zucchero, 100 grammi di olio di oliva extravergine, 2 uova e un po’ di lievito per dolci (può essere sufficiente anche meno di un cucchiaino, perché queste quantità possono variare in base ai gusti). Durante la preparazione bisogna separare i tuorli dagli albumi e sbattere i tuorli, versando lentamente l’olio per creare l’amalgama. Infine bisogna aggiungere lo zucchero e proseguire il paziente lavoro di mescolamento. Successivamente si provvede a mettere la farina per completare l’impasto con l’aggiunta del lievito e degli albumi. Infine l’impasto deve essere lasciato in frigo a “riposare”.

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016