Excite

Dieta del minestrone: mantenimento, come fare dopo che è finita

La dieta del minestrone richiede precise regole per il mantenimento. Alcune prescrizioni alimentari sono necessarie a evitare “l’effetto fisarmonica” sulla bilancia. In molti casi, infatti, la perdita di peso è seguito da un repentino recupero che finisce addirittura per annullare tutta la fatica fatta per dimagrire. Insomma, come è ben noto, il rischio maggiore non è il mancato rispetto della dieta, bensì la disattenzione dopo che è terminata. Inutile negarlo: appena abbiamo raggiunto l’obiettivo fissato sulla nostra bilancia c’è un abbassamento della guardia. E mangiamo di più: un errore da evitare e perciò proviamo a dare qualche suggerimento.
    Dal web Wikipedia

Le fasi del mantenimento della dieta del minestrone

Il mantenimento dopo la dieta del minestrone, che comunque è un tipo di dieta da seguire per un periodo di tempo non molto lungo (ogni regime alimentare deve prevedere una completezza di cibi da consumare), prevede alcuni passaggi, suddivisi per settimane. Nei primi 7 giorni, dunque, vanno reintrodotti frutta, meglio se fresca di stagione, e abbondante verdura. Inizialmente sono preferibili verdure cotte, poi dopo qualche giorno vanno bene anche lattuga, rucola o carote crude. In particolare è importante evitare l’assunzione di alimenti contenente zucchero e limitare al massimo il condimento con olio e sale. Nella seconda settimana, però, è possibile fare un ulteriore passo in avanti, introducendo alimenti contenenti proteine. Quindi via libera alle uova e alle carni bianche, concedendosi anche una porzione di carne rossa (ma attenzione solo una in sette giorni) se vi piace in maniera particolare.
    Dal web Pixabay

L'ultimo step dopo la dieta del minestrone

Infine, dopo 15 giorni dalla fine della dieta del minestrone, il mantenimento può proseguire introducendo di nuovo nell’alimentazione anche i carboidrati, a patto che avvenga in quantità minime.
Al massimo una fetta di pane oppure un piatto di pasta, possibilmente con pomodoro fresco, di 60/70 grammi con accompagnamento di verdure che possono saziare. Infine, è sempre fondamentale ricordare di idratarsi adeguatamente, bevendo almeno 2 litri di acqua al giorno (anche nei mesi più freddi).

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016