Excite

Ecco come misurare la porzione di cibo giusta in modo semplicissimo

  • Twitter @UnCorpoPerfetto

Non occorre far uso di più o meno costosi strumenti tecnologici per calcolare esattamente le precise quantità di cibo da consumare durante ogni singolo pasto (sui 5 al giorno suggeriti all’unanimità dai nutrizionisti), ma basta saper usare le mani e la misurazione delle porzioni diventa un gioco da ragazzi.

Cinque cibi sani che sono diventati dannosi per la nostra salute

Partendo dal presupposto che una delle principali cause dell’aumento del peso risiede nell’errata applicazione delle diete sulla carta ben bilanciate a livello di apporto proteico dei vari alimenti consigliati, gli scienziati della “Dietetic Association” inglese hanno ideato un sistema naturale di “dimensionamento” delle pietanze da assumere per pranzo, cena, colazione e merenda.

Sulla base di recenti studi della “British Heart Fondation”, il dottor Potter ha raccolto dati e proposte di addetti ai lavori nel campo della medicina alimentare per trovare una soluzione all’irrisolto problema dell'interpretazione delle quantità di cibo consentite dalle varie diete che vanno per la maggiore non solo nel Regno Unito: il segreto per l’esatto calcolo della porzione consiste proprio nella misurazione manuale della stessa a seconda del pasto.

(Sale: qual è la quantità giornaliera consigliata dagli esperti? Guarda il video)

“Una persona grassa deve mangiare di più” precisa il ricercatore britannico, raccomandando comunque a tutti di “non superare mai i 500 grammi di carne rossa a settimana”, con un occhio di riguardo in generale alle proteine alternative come “pesce e legumi.

Per quanto riguarda le verdure, considerato che secondo l’inventore di questo singolare metodo di calcolo delle quantità dei pasti devono accompagnare ogni spuntino pranzo e cena compresi, è sufficiente misurare l’equivalente di due pugni chiusi sia quando si tratta di spinaci crudi sia per le foglie d’insalata (uno solo negli altri casi).

Con le mani messe “a coppa” si potrà ottenere la giusta porzione di frutti piccoli, basta invece un palmo a selezionare lo snack ideale con semi o noci che contengono molte calorie oltre ai grassi insaturi. Rispettivamente di due dita, una punta e un indice sono i “massimi” consentiti nel consumo di torta, burro e cioccolato: tetto che sale a un pugno chiuso per singoli pasti a base di patate, una mano intera per il pesce bianco e un palmo con la carne.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017