Excite

Foreste Molisane, arrestato Gravante: il suo patron accusato di sversamento di rifiuti tossici, riciclava latte scaduto

  • © Getty Images

È stato arrestato per aver inquinato per anni il Volturno con gli escrementi delle sue mucche e altri rifiuti, ma le accuse a Giuseppe Gravante potrebbero diventare molto più pesanti. Il re del latte infatti è sospettato anche di aver messo in pericolo la salute dei consumatori, rimettendo in circolo latte scaduto mescolandolo a quello in lavorazione.

Le accuse arrivano dagli ex dipendenti di Gravante,che hanno permesso il suo arresto per inquinamento ed estorsione. A 75 anni, l'impero del re del latte, iniziato con la fondazione di Latte Matese, ceduta quasi quarant'anni fa, e continuata con il latte Foreste molisane, marchio dichiarato fallito lo scorso gennaio, si trova nell'occhio del ciclone per i traffici loschi portati avanti nella sua lunga carriera.

Se l'inquinamento del Volturno con gli escrementi degli animali e altri scarti era di 6,5 quintali al giorno, ad inquietare i consumatori è il trattamento del latte messo in commercio, punto su cui come precisato da Raffaella Capasso le indagini sono ancora in corso. I resi del latte, ormai scaduti, sarebbero stati mescolati al latte fresco pronto ad essere messo nuovamente in commercio.

Se questo dato venisse confermato, Giuseppe Gravante, oltre alle accuse in corso, dovrebbe rispondere a capi di imputazione ancora più pesanti, visto che sarebbe stata messa in pericolo la salute dei consumatori. La rimessa in commercio di latte scaduto costituirebbe infatti un reato di tentativo di frode in commercio e complicherebbe ulteriormente la già complicata situazione di Gravante. La possibilità che del latte scaduto sia finito nelle nostre tavole non è stata per ora confermata. Quel che è quasi certo secondo gli inquirenti, finora, è che il re del latte abbia inquinato l'ecosistema del casertano, avvelenando quotidianamente il Volturno. La speranza è che non abbia avvelenato anche i suoi consumatori.

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016