Excite

Frutti rossi: proprietà nutrizionali

Una delle poche volte che il famoso detto “Le cose buone della vita sono illegali, immorali o fanno ingrassare” non si applica è quando si parla dei cosiddetti “frutti rossi”. Le proprietà nutrizionali di questi ottimi elementi della natura sono eccellenti, hanno poche controindicazioni e, in piu’, il loro contenuto di calorie è ridotto. Cosa si vuole di piu’?

Bontà e benessere

I frutti rossi, detti anche frutti di bosco, sono una classe di alimenti vegetali piuttosto numerosa caratterizzata dalle loro dimensioni, piccole rispetto a quelle degli altri tipi di frutta, e dalla presenza della vitamina C.

Vediamo ora, uno per uno, le caratteristiche di maggior spicco dei piu’ comuni frutti rossi con le proprietà nutrizionali che li caratterizzano.

  • Fragoline di boscoSimili alle fragole (talvolta anch’esse considerate frutti di bosco) le fragoline di bosco sono un po’ piu’ piccole delle piu’ note “sorelle”, ma caratterizzate da un sapore piu’ deciso, leggermente piu’ acidulo, e meno acquoso, piu’ concentrato.Oltre alla già citata vitamina C, contengono un nutrito gruppo di oligoelementi benefici come fosforo, iodio, ferro e calcio. La presenza di salicilati (principio attivo dell’aspirina) rende le fragoline di bosco, per alcuni soggetti, un po’ allergizzanti, soprattutto se assunte in quantita’ elevate. Contengono 27 calorie per 100 g.
  • LamponiQuesti prelibati frutti dal colore che, secondo la maturazione, va dal rosso brillante al rosso opaco, sono caratterizzati da una struttura che presenta come piccoli pallini attorno ad un nucleo carnoso (polidrupa). Dal gradevole sapore dolciastro, i lamponi sono ricchi di vitamina A, e C, e contengono fosforo, calcio, ferro, fenoli, acido malico e acido acetico. Dalla interessante azione diuretica, sono indicati anche per i diabetici. Le calorie che contengono sono 34 per etto di prodotto.
  • RibesQuesto simpatico, piccolo frutto tondeggiante (il diametro tipico è di circa 5 mm) ha un contenuto di vitamina C che è percentualmente quattro volte superiore a quello delle arance. È un frutto che ha ottime proprietà antiossidanti. Tra gli oligoelementi contenuti citiamo il ferro e il potassio. Con 27 calorie per etto è uno dei frutti rossi meno calorici. Dal sapore gradevolmente acidulo, è possibile trovarlo anche in una varietà di colore nero, oltre al classico rosso brillante.
  • MoreCome dice anche il nome, le more, quando sono mature, sono di colore nero. La loro forma, a pallini attorno ad un nucleo centrale, ricorda quella dei lamponi. Dal sapore decisamente dolce, contengono le vitamine C ed E. Sono allergizzanti come le fragoline di bosco (solo in soggetti sensibili) a causa dei salicilati che contengono. Le more sono indicate per lenire infiammazioni e reumatismi. Inoltre, grazie alle sostanze che contengono, aiutano ad eliminare l’acido urico. Con 36 calorie per etto, sono tra i frutti di bosco piu’ calorici. Poiché appassiscono piuttosto velocemente, è bene consumarle appena colte.
  • MirtilloQuesto simpatico frutto tipicamente montano, tondeggiante e di colore nero (meno frequentemente anche rosso), è indicato per la cura e protezione del sistema vascolare, in particolare quando è necessario rinforzare i capillari. Oltre alle “solite” vitamine A e C, i mirtilli contengono sostanze come la "mirtillina", un elemento utilizzato in preparazioni mediche contro la rottura dei capillari. Tra gli altri composti ed elementi chimici contenuti citiamo l'acido citrico, l'acido malico, il manganese, il fosforo e il calcio. 100 g di mirtilli contengono 25 calorie, il valore in assoluto piu’ basso per questi alimenti.

Ricette

I frutti rossi, oltre le proprietà nutrizionali, ottime, che abbiamo visto, hanno sapori apprezzati dalla stragrande maggioranza delle persone. La loro preparazione, per gustarli al meglio, è molto semplice. Prima di tutto è bene sciacquarli sotto acqua corrente per eliminare eventuali residui di terriccio, quindi, per chi vuole stare molto attento alla dieta, possono essere mangiati anche così, “nature”. In questo modo si apprezzano di piu’ i sapori specifici dei frutti. I piu’ golosi possono condirli con un po’ di zucchero e, volendo, qualche goccia di succo di limone. Chiaramente sono ottimi con la panna montata, ma, allora, addio alla dieta!

Esistono poi preparazioni piu’ elaborate come torte, sorbetti, gelati e mousse che prevedono l’utilizzo di questi prelibati e benefici piccoli frutti.

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016