Excite

Glutine: quali sono gli alimenti che lo contengono

Il glutine è la causa della della celiachia. Ma quali sono gli alimenti che lo contengono? Prima di tutto bisogna comprendere di cosa stiamo parlando per affrontare l’argomento con una buona conoscenza, evitando un approccio superficiale: il glutine è un “complesso proteico” che troviamo in molti cereali. Secondo le comunicazioni ufficiali del Ministero della Salute, quindi, i celiaci non possono consumare cibi contenenti avena, orzo, farro, kamut, segale, spelta e triticale. Anche l’introduzione di una piccola quantità di glutine nell’organismo provoca i sintomi della patologia nella persona celiaca. Per questo motivo la dieta gluten free è l’unico rimedio possibile.
    Dal web Wikipedia

Gli alimenti che contengono il glutine

Torniamo alla domanda di partenza sul glutine: quali sono gli alimenti che lo contengono? Nello specifico (tranne nei casi in cui non sia presente l’etichetta gluten free): pasta, sia all’uovo che semplice, pane di qualsiasi tipo, quindi anche pan grattato, grissini, crackers, focacce, pizza, gnocchi, crusca, dolci, merendine, biscotti e torte. Tra le bevande alcoliche anche la birra, il whisky e il gin presentano il glutine, per la presenza di cereali nella fase di preparazione. Al contrario il vino può essere bevuto non contenendo glutine. Anche per quanto riguarda altre pietanza è doveroso prestare attenzione: la carne tendenzialmente è permessa ai soggetti celiaci, ma i salumi come bresaola, coppa, cotechini, mortadella, pancetta prosciutto cotto, salami confezionati, salsicce, speck e würstel sono da considerare a rischio. Prima di mangiarli è sempre consigliabile controllate l’etichetta.
    Dal Web Wikipedia

Glutine: cosa mangiare per evitarlo

Inoltre tra gli alimenti che contengono il glutine ci sono sicuramente quelli con panatura, per esempio le cotolette, fritture di pesce, brasati o piatti che possono richiedere un’aggiunta di farina (anche gli arrosti).
Tra i formaggi gli unici vietati sono la panna a lunga conservazione, la panna montata e il gorgonzola. Come suggerimento generale, comunque, c’è quello di verificare - nel caso di acquisto in attività commerciali - il contenuto del prodotto sulle etichette. Infine, per avere garanzie di alimenti che non contengono glutine, c’è la soluzione migliore di tutte: preparare le pietanze a casa.

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016