Excite

I benefici dell’aglio: pianta erbacea dalle proprietà mediche

L’aglio (Allium sativum) è una preziosa pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Liliacee, originaria dell’Asia centrale che viene usato in cucina – cotto o crudo – per conferire ai cibi un aroma pungente ed appena piccante. Ottima, ad esempio, è la pasta aglio, olio e peperoncino - un primo piatto tipico della cucina campana - ed ancora l'aglio è molto indicato per condire melanzane o zucchine alla griglia. L’aglio veniva usato dagli antichi Egizi come farmaco, mentre in epoca romana Plinio lo consigliava per curare ben 61 malattie: è infatti ricco di proprietà medicamentali e benefiche per l’organismo, ma è bene consumarlo crudo visto che cotto perde quasi il 90% delle sue proprietà.

Coltivazione

La moltiplicazione dell’aglio avviene tramite i bulbilli, che vanno piantati da novembre a marzo. A novembre nelle zone a clima mite, per averlo in primavera da consumarsi fresco, a marzo nelle zone a clima freddo per l'aglio che può essere conservato. Il tipo di terreno da utilizzare per la messa a dimora dei bulbi deve essere leggero, molto fertile, in grado di evitare i ristagni idrici.

Tipologia
Esistono numerose specie di aglio:

  • Allium vineale
  • Allium ursinum
  • Allium fragrans
  • Allium oreaceum
  • Alliumo sativum: è la più coltivata

Proprietà alimentari

L’aglio presenta numerosi benefici per il nostro organismo: innanzitutto svolge un’azione antisettica, balsamica, vaso dilatatoria ed espettorante a livello dell’apparato respiratorio, su cui agisce calmando e prevenendo malattie come la bronchite. E' inoltre un potente antisettico per cui facilita, in assenza di acidità anomala o gastrite, la digestione. Grazie alla presenza dell’allicina che svolge funzione di antibatterico, l’aglio combatte le infezioni. Inoltre, fluidifica il sangue e abbassa la pressione sanguigna per merito dell’allina e per la sua azione stimolante della diuresi.<(p>

L’aglio gode, inoltre, di proprietà spasmolitica, antisettica ed antidiarroica a livello intestinale, andando ad aiutare nel trovare sollievo da infezioni, vermi intestinali, dissenteria, coliti e flautolenza. A livello muscolo scheletrico è un ottimo rimedio per le artriti, i reumatismi e, grazie al solfato di allile, per migliorare la funzionalità delle articolazioni. Infine, è uno stimolante naturale del sistema immunitario ed agisce anche sugli ormoni sessuali (molti ritengono infatti l‘aglio un potente afrodisiaco). Per contro, l’aglio è sconsigliato a chi soffre di iperacidità gastrica, dermatosi, psoriasi e malattie gastrointestinali ulcerative.

Lo sapevi che…

In un antico papiro egizio chiamato El Sers e risalente al 1500 a.C. sono contenute ben 22 ricette mediche a base di aglio.

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016