Excite

I broccoli: le proprietà curative e benefiche

Con l’arrivo dell’autunno le nostre tavole si colorano di nuove tonalità: l’arancione della zucca, il grigio-marrone dei funghi, il verde variegato dei broccoli. Tante specialità per rendere i nostri piatti unici ed invitanti anche nelle stagioni più fredde dell’anno.

I broccoli fanno parte della famiglia della crocifere, della varietà Brassicaceae, comunemente li facciamo rientrare nella grande famiglia dei cavoli. Sono principalmente diffusi nell’Italia meridionale ed in alcuni paesi a clima simile come la Spagna, - se ne trovano anche in Francia - ma la loro origine è da ricercarsi in America, portati nelle nostre zone dai navigatori dell’oceano che li usavano principalmente come alimenti per ricaricarsi di vitamina C.

Coltivazione

In genere, il periodo migliore per la semina dei broccoli è in primavera. Nel periodo estivo, quando le piantine hanno raggiunto un’altezza di circa 10 cm, vengono trapiantate. L’irrigazione è quella comune a tutte le piante: il terreno va bagnato quando risulta visibilmente asciutto e la frequenza aumenta, ovviamente nel periodo estivo. Si consiglia di innaffiare la mattina presto o la sera tardi quando le piante non sono esposte direttamente alla luce solare. La raccolta dei broccoli comincia intorno ad ottobre, fino a marzo ed il periodo migliore per consumarli è in pieno inverno, a dicembre.

Tipologia

Le tipologie più comuni sono:

  • broccolo fiolaro di Creazzo: diffuso sulle colline del Veneto;
  • broccoletti e cime di rapa: molti diffusi al sud, soprattutto in Puglia, le cui foglie, verde scuro sono impiegate per cucina il piatto tipico delle orecchiette con le cime di rapa;
  • broccolo Romanesco: verde chiaro e con una cespo molto grosso,
  • broccolo violetto siciliano;
  • il Bianco: dal gusto dolce e delicato, ottimo con la pasta e una soffritto di olio, aglio e peperoncino

Proprietà alimentari

Contengono sostanze come magnesio, fosforo, calcio, rame, iodio, selenio, zolfo. I broccoli sono amici del cuore, del colon e dei polmoni. In effetti, essendo molto ricchi di vitamina C ed E, carotene e soprattutto potassio, aiutano a tenere sotto controllo la pressione arteriosa. Sono considerati degli antitumorali per via del betacarotene contenuto e per la presenza di alcuni composti chimici che bloccano, grazie ad un processo chimico, lo sviluppo di cellule tumorali. I broccoli aiutano a combattere anche alcune patologie del sistema gastrointestinale, come le ulcere duodenali, inoltre il suo liquido di cottura è un buon coadiuvante nella cura di asma, bronchite e raffreddori invernali.

Lo sapevi che…

I broccoli sono ad alto contenuto di zolfo ed è proprio per questo che i nostri tanto amati ortaggi curativi, emanano quell’odore “poco gradevole” al momento della cottura, che scompare, poi, nel giro massimo di 10 minuti. Il consiglio è quello di cuocerli in una pentola a pressione, per evitare il diffondersi di odori in casa e per far si che mantengano intatte le loro proprietà.

Scopri una gustosissima ricetta preparata con i broccoli!

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016