Excite

Insalata e calorie: quali verdure scegliere per un contorno dietetico

Le nostre tavole dovrebbero essere riempite giornalmente con le primizie di stagione.Le verdure sono alimenti in grado di combattere la ritenzione idrica, mantenere la funzionalità intestinale grazie alla buona quantità di fibre e per quanto riguarda le insalate, le calorie davvero esigue contenute in ogni verdura, permettono di controllare il peso. Vediamo in dettaglio tutti i benefici e le calorie apportate da alcune di esse:

Radicchio

Depurativo, diuretico e moderatamente lassativo; favoriscela digestione perché stimola i succhi gastrici per mezzo delle sostanze che conferiscono al radicchio il suo sapore amarognolo. E’ un ottimo rimedio controla stitichezza per il buon apporto di cellulosa, mentre l’apporto di calorie è davvero esiguo: 23 per 100 grammi di radicchio.

Ravanelli

Tra gli ortaggi disponibili per preparare le nostreinsalate, i ravanelli sono quelli  meno calorici: 11 per 100 grammi.Sono radici ricche di vitamina B, C, ferro e le loro proprietà sono molto numerose:

  • diuretiche;
  • depurative;
  • stimolanti per l’attività di fegato e cistifellea.

Per renderli più digeribili è necessario eliminare la bucciarossa, grattugiarli e condirli con succo di limone.

Rucola

E’ una verdura molto delicata, dal sapore lievemente amaro ericca di vitamina C, magnesio, potassio, ferro e fibre. Poche foglie di rucola cruda agevolano i processi digestivi e concorrono a limitare l’accumulo di gasnell’intestino.Le calorie contenute in 100 grammi di verdura sono circa 30.

Songino o Valerianella

Le sue foglie piccole e carnose sono ricche di acqua estimolano l’attività di fegato, intestino e reni, oltre a fornire una buonaquantità di vitamine A, C e di Sali minerali. Come per la rucola, bisogna avere l’accortezza di consumarla subito, altrimenti gran parte delle sue proprietà nutritive andranno perdute. La valerianella contiene 18 calorie ogni 100 grammi di foglie.

Lattuga

Esistono circa novanta varietà, delle quali dieci sono italiane e, tra quelle trovate più facilmente in commercio, ricordiamo:

  • lattughe cappuccio, sono state catalogate una cinquantina di specie, le quali si rasssomigliano più o meno tra loro. I loro aspetto è simile ad una rosa verde oppure verde screziato di marrone rossiccio o verde giallognolo e così via.
  • lattughe romane, anche tra queste si annoverano diverse varietà che si presentano generalmente in due forme essenziali: oblunghe o semisferiche con foglie compatte e avvolte.

Ricordiamo inoltre che l'insalata di primo taglio, chiamata anche lattughino, come tutte le foglie giovani con pochi giorni di vita e che non superino i 6 centimetri di altezza, sono alimenti metabolizzati completamente dall'organismo in quanto non lasciano scorie o residui di cellulosa. Per quanto riguarda il rapporto insalata e calorie, bisogna tener presente che tutte le foglie verdi, quindi anche le lattughe in genere, possiedono un irrilevante potere calorico ( Calorie x 100 gr = 19 ), mentre apportano notevoli benefici dal punto di vista igienico e salutare. La lattuga è ricca di:

  • vitamine, in special modo le vitamine A e C;
  • oligoelementi;
  • sali minerali;
  • sostanze attivanti, quali il lattucario, che esercita un'azione positiva sul sistema nervoso.

 

 

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016