Excite

La bevanda alcolica dei giapponesi: il Sake

Il sake (酒)è una bevanda alcolica tipicamente giapponese ottenuta dalla fermentazione del riso: per questo motivo viene anche chiamato "vino di riso". Simbolo del Paese del Sol Levante in tutti il mondo, il sakè esiste in oltre cinquantamila tipi differenti a seconda del tipo di riso da cui viene fatto distillare, da quanto è raffinato e dagli usi a cui è destinato. La storia del sake non è ben documentata e ci sono molteplici teorie su come possa essere stato scoperto. Un'ipotesi sostiene che la pratica della fermentazione del riso abbia avuto origine in Cina, attorno al quinto millennio a.C., e sia stata successivamente esportata in Giappone. Il primo sake venne chiamato "sake masticato in bocca" perché il processo di fermentazione veniva ottenuto a partire dagli enzimi presenti nella saliva. Successivamente, con l’avvio della coltivazione in umido del riso, si scoprì una muffa i cui enzimi convertono l'amido presente nel riso in zucchero: la masticazione fu quindi accantonata ed si diede avvio alla produzione vera e propria di questa bevanda.

Ingredienti

  • riso

Preparazione

Il sake si beve caldo nelle apposite piccole brocche dette tokkuri che hanno anche la funzione di scaldarlo: il sake va versato in un tokkuri che a sua volta va immerso in una casseruola dove stia già bollendo l’acqua e va lasciato lì per circa 5 minuti, in modo comunque che raggiunga la temperatura di 35/40°.

L’ingrediente principale

Il sake si produce a partire dal riso più o meno raffinato, cotto a vapore e lasciato a fermentare per venti giorni. Il liquido estratto viene pastorizzato e lasciato riposare ancora. Non è un distillato a cui giovi l’invecchiamento: va consumato entro un anno circa dalla produzione.

Gradazione

Il sake presenta una gradazione alcolica compresa tra i 16 ed i 20 gradi.

Abbinamenti

Il sake è perfetto come aperitivo e come fine pasto, per accompagnare i pasti o anche per cucinare. L’abbinamento più classico è quello con i piatti tipici della cucina giapponese quali sushi, tempura, sashimi e udon: tutte preparazioni delicate per le quali il vino potrebbe risultare troppo forte e coprire i sapori.

Lo sapevi che…

Già bevanda ufficiale del palazzo imperiale di Kyoto, nel 1904 il governo giapponese aprì l'istituto per la ricerca nella produzione del sake e nel 1907 si tenne il primo concorso di degustazione di questa bevanda nazionale.

Scopri come preparare il sushi fai da te!

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016