Excite

Latte: ecco quando fa male

Il latte è il primo alimento che un bambino consuma. Eppure è sempre più diffuso l’allarmismo secondo cui è dannoso per la nostra salute. Ma quando fa davvero male il latte? La risposta è molto più semplice di quanto si possa immaginare: solo nei casi di intolleranza al lattosio. Tale tipo di disturbo, come si evince dal nome, deriva dalla difficoltà di digestione di questo zucchero. L’apparato gastrointestinale reagisce quindi con attacchi di diarrea, crampi addominali, gonfiore di pancia: nei casi più gravi è possibile l’insorgenza di nausea che in situazioni “estreme” possono portare al vomito. Gli studi hanno dimostrato che esiste una variazione su base geografica dell’intolleranza: tendenzialmente gli europei ne sono afflitti di meno, anche per una maggiore abitudine al consumo.
    Dal web Medicinalive.com

Gli esami per capire quando fa male il latte

Il latte fa male quando, dopo essersi sottoposti agli esami specifici, abbiamo appurato l’esistenza di questo problema. Cosa fare allora se siamo affetti da intolleranza al lattosio? Prima di tutto occorre iniziare a prestare attenzione alle etichette dei prodotti. Il lattosio è spesso presente in alimenti che compriamo semplicemente al supermercato. Ovviamente ci sono i cibi derivati del latte, come i formaggi freschi, da cui stare alla larga. Al contrario i formaggi stagionati non scatenano le reazioni tipiche di questa intolleranza: il processo di stagionatura elimina gradualmente il lattosio. Per avere un margine di sicurezza, i formaggi devono essere stagionati per 24/30 mesi.
    Dal Web Wikipedia

Il latte, di per sé, non fa male..

Dunque, tornando al tema di partenza: il latte di per sé non fa male. Anzi. Si tratta di un alimento che tante proprietà nutritive, a partire dall’effetto sulle ossa, grazie all’apporto di calcio che conferisce all’organismo. Del resto lo stesso sito del Ministero della Salute evidenzia: “Un’assunzione insufficiente negli adulti può favorire la comparsa di osteoporosi, mentre nei bambini può dar luogo a uno sviluppo non corretto dello scheletro”.
Che altro dire: se non siete intolleranti, concedetevi un buon bicchiere di latte o usatelo nelle ricette per dolci e gelati...

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016