Excite

MasterChef 2, settima puntata: eliminato Michele Bendini, il veterinario

  • Masterchef.sky.it

Il cerchio si stringe sempre di più. I concorrenti di MasterChef sono rimasti solo in otto. Michele Bendini, subito rinominato “Massimo Ciavarro” per la sua impressionante somiglianza con l'attore, ha riposto il suo grembiule e salutato i suoi compagni in questa settima puntata, in cui non ha dato il meglio di sé. Le prove diventano sempre più difficili e c'è il rischio di fare un torto ad un compagno.

La Mistery Box è una prova con furto! Ogni concorrente dovrà rubare un ingrediente agli avversari cercando di ricreare un piatto più decente possibile. I gruppetti strategici continuano a lavorare di puntata in puntata. Questa volta l'occhio della sfida è tutto contro Tiziana: Paola le ruba le uova, Maurizio la cernia, e l'avvocato rimane con pochi ingredienti che dovrà mettere insieme.

Tra giochi da “boy scout”, come li ha ribattezzati Maurizio, la prova di conclude. Nonostante abbia infilato la cernia intera in forno, Ivan è il migliore della prova che si reca in dispensa per conoscere il tema dell'invention test. Questa volta si parla di “alta cucina” Ospite della puntata Valentino Marcattilii, executive chef del San Domenico di Imola che propone ad Ivan la scelta di uno fra tre piatti:

  • Noce di capasanta arrostita con pagliette di porri croccanti su una salsa di patate, zafferano e brodo vegetale;
  • Uovo in raviolo San Domenico, pasta fresca ripiena di ricotta, spinaci e il tuorlo di un uovo crudo, in una salsa di burro nocciola e tartufo;
  • Sella di vitello Nino Bergese, nodino di vitello scottato in padella e passato al forno con cipollotti all’agrodolce e una salsa di crema di latte, bacon e vodka.

Ivan sceglie il raviolo. La difficoltà è tanta, ma ognuno si dà da fare come meglio può. Il raviolo migliore è quello di Maurizio che riceve il sì del quarto giudice. I ravioli peggiori sono quelli di Michele, che aveva avuto già un sentore, Nicola che si becca il giudizio di Barbieri: “bassissima cucina”, e Tiziana, che è stata l'unica a cuocere il tuorlo dell'uovo.

Il piatto di Nicola, a detta di Bastianich è “incommestibile”, dovrà togliersi il grembiule. Dopo l'emozione di lasciarlo lì sul tavolo, Cracco gli offre un'altra possibilità. Lo manda direttamente al pressure test che dovrà affrontare contro uno dei perdenti della prova in esterna.

La trasferta questa volta è in Puglia, a Ceglie Messapica. Maurizio, che ha vinto l'invention test, sceglie la sua squadra rossa. Tiziana, Andrea e Marika. Il loro menù prevede orecchiette con sugo di pomodoro, cacioricotta e basilico; purea di fave con cornaretti e cipolla rossa in agrodolce. La squadra blu, che sceglie come caposquadra Michele, è composta da Ivan, Paola e Daiana. Il menù per loro è Chicchi di grano pesto al ragù di guanciale fresco e Brasciola di carne al ragù. Tra tamburelli, sole e sorrisi pugliesi le due squadra lavorano in tranquillità. Le uniche ad essere tese sono le solite Marika e Tiziana. Le loro scintille costringono Maurizio a dividerle.

A convincere la giuria dell'assaggio, composta da sindaco ed esperti di cucina pugliese, sono i rossi, nonostante le orecchiette poco cotte di Tiziana, rifatte secondo la tecnica della signora Cececca, simpatica e raggiante vecchina del posto.

Al pressure vanno Paola, Michele, Ivan e Daiana. Dovranno sfilettare un salmone, dividerlo in 10 parti uguali e cuocere solo una porzione. Michele è il peggiore, il suo salmone è tagliato malissimo e il pezzo da cuocere è crudo.

Va in duello con Nicola. Sotto la cloche una mela verde. Dovranno preparare quanti più finger food possibile che avranno come base la mela. Nicola si lancia in tartare, Michele va su più varianti, dolce e salato. I piatti validi sono 6 per entrambi. I tre giudici, però, in base alla varietà degli ingredienti utilizzati, mandano fuori Michele.

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016