Excite

MasterChef Italia 2: Guido è il peggiore della quinta puntata

  • Masterchef.sky.it

Anche la quinta puntata di MasterChef si è chiusa con eliminazione dei concorrenti. Questa volta, però, i giudici sono stati più clementi ed hanno tolto il grembiule solamente ad un aspirante chef, trattasi di Guido, l'idraulico romano, o il “gladiatore” come più volte soprannominato.

Questa volta a decidere la sua eliminazione è stato un dolce, materia assai intrigata per i concorrenti del talent che hanno dovuto lottare con un panforte proposto da un pasticciere d'eccezione. Ma andiamo con ordine.

La puntata è cominciata con una Mistery box alternativa. Nella scatola filetto di vitello, funghi champignon, gamberoni, zucchine tonde, arance, peperoni, fregola sarda, nocciole, sedano rapa e scarola. Il tema scelto è la cucina vintage degli anni '80. In quegli anni andava di moda proporre sulle tavole dei ristoranti stellati piatti denominati “Mari e Monti” definiti tali per la presenza di carne e pesce. L'abbinamento, non del tutto consigliato dagli chef, poco elegante, è finito nei menù delle trattorie e non più nei ristoranti stellati.

Gamberoni e filetto di vitello. Abbinamento non semplice. Gli aspiranti chef si mettono all'opera. I giudici girano tra le cucine. I consigli sono per Maurizio che accetta di seguire le dritte di Cracco: quella di non sifonare il piatto che, infatti, risulta essere il migliore, un “piatto che fa pensare” come sostiene Bastianich.

Non mancano le punzecchiature tra “l'avvocato “, Tiziana e Cracco che le rifila qualche carino rimprovero sulla cottura della fregola. Tra Vitelli gamberati, salse mari e monti e doppi carpacci, il migliore è Maurizio che sceglierà l'ingrediente per l'invention test.

L'ospite della puntata è il pasticciere Iginio Massari, il top della pasticceria italiana. Massari porta tre elementi in tavola: panettone, panforte e turdilli. Maurizio sceglie il panforte. La prova consiste nel realizzare un nuovo dessert avendo come base il panforte.

I dolci non sono il fiore all'occhiello degli aspiranti chef e il risultato della prova è alquanto disastroso. Tra riproduzioni di gomme americane, schifi rifilati come opere d'arte culinaria, mappazzoni e liquide riproduzioni, nessuno è riuscito a raggiungere l'obiettivo. A sorpresa di tutti, però, la migliore è Tiziana che, in premio, potrà scegliere la sua squadra per la prova in esterna.

I peggiori sono Agnese (che non ha trasformato per nulla il panforte ma lo ha solo tagliato a fette), Nicola (che non ha proprio utilizzato il panforte) e Guido che ha creato “una saponetta” a detta di Massari. E siccome “le saponette non si fanno nel piatto”, il pasticciere elimina Guido che lascia MasterChef.

La prova in esterna si svolge al Barlassina Country Club di Lentate sul Seveso (MB). Tiziana sceglie la sua squadra rossa: Michele, Maurizio, Andrea, Marika. La squadra blu, che ha scelto come caposquadra Paola, è formata da Nicola, Suien, Ivan e Daiana. Agnese rimane fuori per il meccanismo proposto dai giudici che ha dato la possibilità, cominciando da Paola, ad ognuno di scegliere un compagno da mettere in squadra. Agnese non è stata scelta.

I rossi preparano Calamaretti spillo in insalata di mandorle fresche, melanzane e alghe di mare; come secondo un Filetto di manzo al midollo con salsa al vino rosso, fagiolini e scalogno candito. La squadra blu per primo, una Millefoglie di mare con pomodoro fresco; per dessert una Crema bruciata al limone con pistacchio di Bronte in una schiuma di albicocche. Due ore e mezza adi tempo.

Tra gli ospiti speciali Simona Ventura e il suo compagno Gian Gerolamo Carraro. Nelle cucine il delirio più impensabile, soprattutto nella squadra rossa. Tiziana e Maurizio litigano più volte e la calma non regna assolutamente sovrana. Tra i blu, a detta di Paola, Ivan combina qualche pasticcio, Nicola è un po' lento.

Alla fine sono gli sopiti a decidere. A vincere sono i rossi. I blu vanno al Pressure test. La prova che affrontano Agnese, Daiana, Suien, Paola, Nicola, Ivan consiste nel preparare trofie al pesto.

Riescono tutti a salvarsi. Davanti ai giudici rimangono Suien e Daiana che si abbracciano in un pianto disperato.

Suien è salva, Cracco fa togliere il grembiule a Daiana, ma le dici “raggiungi i tuoi compagni”. Nessun eliminato. L'appuntamento è per giovedì prossimo.

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016