Olive in salamoia: la ricetta pugliese

Le olive in salamoia secondo la ricetta pugliese sono una prelibatezza da gustare tutto l'anno. Potete servirle come uno sfizioso stuzzichino durante l'aperitivo, come antipasto insieme a formaggi e salumi oppure potete utilizzarle per guarnire i piatti. Un altro ottimo modo per gustarle è quello di mangiarle su una fetta di pane casereccio condendole con un filo d'olio extravergine d'oliva e quache finocchietto selvatico.

Ingredienti e preparazione

Per preparare le olive in salamoia seconda la ricetta pugliese vi occorrono semplici ingredienti ed un po' di tempo: è infatti indispensabile che le olive macerino per diverso tempo prima di disporle nei vasetti di conservazione, ma il processo è molto semplice e potete farlo in casa senza alcuna difficoltà.

Ingredienti

  • 2 kg di olive verdi o nere
  • 200 g di sale
  • 2 litri d'acqua circa

Preparazione

Come prima cosa lavate le olive e mettetele in un recipiente di vetro molto capiente con acqua e sale: per le quantità d'acqua regolatevi in modo che tutte le olive siano perfettamente coperte d'acqua ed aggiungete un cucchiaio di sale per ogni litro. Le olive devono restare in acqua salata per almeno 10 giorni, ma dovete cambiare l'acqua (sempre aggiungendo il sale) ogni giorno. Trascorso questo tempo, scolate le olive, asciugatele stendendole su un canovaccio in cotone e procedete a preparare la salamoia. Mettete un 1 litro d'acqua e 150 g di sale in una tegame e fate bollire: non appena l'acqua raggiunge l'ebollizione spegnete il fuoco e lasciatela raffreddare. Ora prendete le olive e mettetele nei vasetti di conservazione: scegliete dei barattoli in vetro con chiusura ermetica o sottovuoto. Quindi coprite le olive con la salamoia e chiudete i vasetti solo quanto il contenuto sarà perfettamente raffreddato. Potete conservare le olive in salamoia tutto l'anno, in luogo fresco e asciutto.

Tempo di preparazione: 10 giorni

Tempo di cottura: 10 minuti

Difficoltà: facile

Scoprite un'altra ricette pugliese

Il consiglio in più

Per dare più sapore alle olive in salamoia seconda la ricetta pugliese è indispensabile disporre di ingredienti eccellenti: in questo caso, quindi, è la qualità delle olive che utilizzate a fare la differenza. Potete scegliere una delle numerose varietà di olive coltivate in Puglia, zona ricca di ulivi centenari: per le olive verdi potete optare per la qualità Sant'Agostino o Spagna, mentre per le nere potete scegliere le olive leccesi.

Bianca Becucci

interessante mi piace spero che siano anche buone

2012-10-17 15:44:32
Baldo Tilotta

scegliere olive della sicilia occidentale sono le migliori!!!!!!

2012-10-22 18:13:18
Giuseppe Santonastaso

Devo provare a farle.

2012-10-29 08:46:25
Graziano Farinelli

Vorrei provare con quelle ligu ri sono piccole ma gustose

2012-11-03 06:11:29
Fucito Maria Luisa

provo quello che dici poi ti faro sapere grazie in attesa

2012-11-03 12:00:54
Daniela Cantatore

Non mi piace questa ricetta...........son + buone le mie!!!!!!!!!!!!!!

2012-11-03 13:27:36
Magdalena Urziceanu

LA BONTA DELLE OLIVE

2012-11-10 20:10:35
Nunzio Stefano Di Sarli

come le fai? se lo puoi dire...grazie :)

2012-11-17 14:27:14
Salvatore Mattera

ma non c'e'bisogno di schiacciarle ?

2012-12-04 18:04:22
Vito De Frenza

Per piacere, ma perchè spacciare per ricetta pugliese una cosa che non lo è? Le olive in acqua sono una concia tipica della provincia di Bari, assolutamente originale, e non ha nulla a che vedere con quella descritta qui. Prima di tutto si usano olive popolarmente chiamate "mele", cioè della cultivar "termite di Bitritto". Altri tipi di olive sono patetici surrogati. Le olive devono essere verdi e vanno tenute in acqua fresca per un mese, avendo cura di cambiare l'acqua ogni giorno. Dopo di che si pone a bollire acqua, foglie di alloro e sale nella misura dii cento grammi per ogni litro d'acqua. Si fa freddare, si pongono le olive nel tipico contenitore di creta cilindrico,la capasa, con bucce di limone, foglie di alloro, finocchietto e mirto. Quest'ultimo è assolutamente indispensabile per conferire alle olive il tipico sapore. Si coprono con la salamoia e si lasciano maturare per centoventi giorni, fino a che sull'acqua non si forma un tipico velo bianco. A questo punto sono pronte da mangiare. Vanno tenute nel contenitore di creta, coperto da un panno di cotone, e vanno prese con un mestolo, mai con le mani, altrimenti si guastano.

2013-10-13 08:44:56
Ferrante Diego

vito puoi dare tutte le spiegazioni piu scientifiche del mondo ma tu SAI bene che la puglia ha sempre mirato ad altro e cioè la sacra corona unita, il belloccio di Fitto, o il diverso di vendola e se vado indietro nel tempo passo dai de gennaro, i tatarella e chi ha piu porci li aggiunga.. nn abbiamo mai puntato su cose tipiche e buone che sono nostre xche ci vendiamo tutto al primo porco che ci compra, pensa che passiamo dal udc al idv oppure ancor piu strano dal pd al pdl... siamo sempre e solo a SALDI... è la nostra natura nn credi??????????????????

2013-10-13 08:55:33
Simona Emme

Grazie a questa ricetta sto buttando 2 kg di olive verdi perché sono diventate tutte marroni!Quando le cose non sapete farle non date consigli!

2013-10-26 12:16:52
Fedele Scarano

Il fatto che sono diventate marroni È NORMALE , si ossidano, ammeno ché il sapore è strano...ma ti assicuro che io le faccio senza bollire l'acqua eppure durano più di un anno!!!

2013-11-04 20:41:37
Fedele Scarano

Ci sono tanti modi per farle! !! E tu non sei l unico in puglia che le fa!! ! Io le faccio senza buttare 100 lt. Di acqua! Dopo 3 mesi di conserva sono comunque dolci.poi si usano le leccine....e poi le olive mela sono già dolci , che senso ha cambiare 100 volte l acqua!!!???

2013-11-04 20:48:18
Daniela Querin

ho messo le olive in salamoia , però ogni volta che apro la fiasca di vetro x cambiare l'acqua trovo un velo di muffà , xkè ,cosa debbo fare ?

2014-01-02 13:03:48
Coca Manzoni

lo fatto de quelli verdi sono venuti buone ma tropo salate Comme faccio per diventare normale Grazie

2014-01-11 15:36:24
Tonina Lombardi

E quando saranno pronte per essere mangiate?

2014-05-12 11:56:08

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2014