Excite

Il panino americano al formaggio: ecco la ricetta sfiziosa

Agli americani piace molto mangiare in fretta, magari anche senza scendere dall’automobile per sedersi al tavolo di un ristorante. Non c’è quindi da meravigliarsi se sono considerati loro gli inventori del “panino imbottito di carne”, che concentra un pasto in un prodotto facilmente fruibile, senza la necessità di piatti e posate. Un pasto intero concentrato in un panino che diventa anche più completo se ci si mette dentro il formaggio. Il panino americano al formaggio, detto anche cheeseburger, è quindi diventato un classico. Vediamone la ricetta classica.

Ingredienti per 4 persone

  • 4 panini morbidi con i semi di sesamo sulla superficie (detti buns)
  • 8 fette sottili di formaggio Cheddar
  • 4 hamburger di manzo
  • 8 fette di pomodoro maturo (ad esempio del tipo ramato)
  • 4 foglie di insalata (lattuga)
  • 4 cetriolini in agrodolce tagliati a fettine
  • Qualche anello di cipolla affettata sottilmente (se piace, ma ricordatevi che la ricetta originale la prevede)
  • Salsa senape
  • Salsa maionese
  • Salsa ketchup
  • Sale
  • Pepe

Su una piastra ben calda o, in mancanza della stessa, in una padella con fondo antiaderente, grigliate gli hamburger da entrambi i lati. Lo scopo è di cuocerli formando una crosticina superficiale, evitando che l’interno sia troppo cotto. In questo modo la carne rimane morbida e non troppo asciutta. Salatelo e pepatelo su entrambe le superfici.

Alla fine della cottura, si sovrappongono all’hamburger le 2 fette di formaggio Cheddar. Il calore dell’hamburger farà fondere leggermente il formaggio.

Sulla stessa griglia si tosteranno leggermente i panini, che dovranno precedentemente essere tagliati in due parti.

A questo punto si passa alla “costruzione” dei cheeseburger. Si mettono le “basi” dei buns appoggiate su un ripiano, e si spalmano con senape e ketchup.

Adagiatevi sopra una fetta di insalata e quindi l’hamburger con la sua bella fetta di formaggio ammorbidito dal calore.

Concludete con due fette di pomodoro e un cetriolino affettato per ogni panino.

La parte interna dell’altra metà del panino la spalmerete di maionese e quindi la sovrapporrete agli altri ingredienti già “impilati”.

Naturalmente, per chi (improvvidamente) odia le verdure, può eliminare dalla ricetta lattuga, pomodori, cipolla e cetriolini, ma non sa cosa si perde!

Il vostro panino americano al formaggio è quindi pronto per essere gustato immediatamente, premendo su entrambi i lati per farlo entrare in bocca.

Un po’ di storia

Questo panino americano al formaggio viene da lontano nel tempo, o, almeno, lontano considerando la relativamente giovane età dell’America. L’idea di mettere del formaggio sopra a una polpetta di carne e poi il tutto in un panino si ritiene sia nata negli USA attorno agli anni trenta, mentre è noto che il nome della polpetta di carne bovina di forma rotonda ma appiattita derivi dalla città di Amburgo. Furono gli immigrati del nord Europa in partenza da Amburgo, a portare sul suolo americano l’uso della bistecca formata da carne macinata grigliata. Questo era infatti il cibo fornito nelle mense delle navi che facevano la tratta Amburgo – Stati Uniti, da cui il nome di “hamburger”. Eravamo nel XIX secolo.

Il formaggio che si utilizza per questo panino è il Cheddar. Originario dell’omonimo paese inglese, è caratterizzato da un colore giallo o arancio piuttosto vivace, almeno rispetto ai tipici formaggi italiani. Di questo prodotto esistono testi che ne parlano risalenti addirittura al dodicesimo secolo.

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016