Excite

Pollo alla cacciatora: la ricetta

Il pollo alla cacciatora è una ricetta relativamente semplice da realizzare ma con un elevato tasso di successo a tavola. La preparazione richiede un’ora circa: il piatto dal buon contenuto calorico (circa 550 kilocalorie per una porzione, intesa con almeno tre pezzi abbondanti). Ora non resta che scoprire come fare.
    Flickr

Pollo alla cacciatora: gli ingredienti per la ricetta

Gli ingredienti sono tutti a disposizione quotidianamente nelle nostre cucine (in questo caso la preparazione è per tre persone). Bisogna prendere un pollo intero, polpa di pomodoro, una carota, una cipolle, un gambo e mezzo di sedano, basilico e olio extravergine di oliva. Come spezie occorrono il sale e il pepe, mentre il vino deve essere usato per sfumare. Nelle versione più pesante, si può aggiungere anche la pancetta (facendo salire la pietanza a 650 kcal). Per iniziare è necessario la pulizia del pollo con l’eliminazione delle piume (nel caso sia prodotto in casa), quindi viene diviso in vari parti, ricavandone almeno 8/9 pezzi. Poi bisogna pulire la carota e sminuzzarla, aggiungendolo al sedano e alla cipolla tritata. In seguito si devono versare due cucchiai di olio e far rosolare il pollo. Chi vuole mettere la pancetta, deve farlo in questo momento della preparazione in modo da insaporire il tutto. Il pollo deve cuocere fino a che non acquisisce un colorito diverso rispetto a quando lo abbiamo messo in padella.
    Flick

Come finire la ricetta del pollo alla cacciatora

La ricetta del pollo alla cacciatora è così vicina alla sua realizzazione. Dopo aver fatto rosolare la carne, bisogna stoppare la cottura e far soffriggere sedano, cipolla e carota, aggiungendo in un secondo momento il pollo e la polpa di pomodoro, sfumando il tutto con il vino.
La cottura deve durare circa mezz’ora a fuoco lento, avendo anche la cura di girarlo costantemente con lo scopo di favorire l’amalgama tra gli ingredienti. Un paio di minuti prima di spegnere il fuoco, non va dimenticato di aggiungere il basilico. Al termine del procedimento, non resta che impiattarlo, servendolo caldo.

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016