Excite

Pompi, chiude il re del tiramisù a Roma: solo una provocazione dei proprietari per attirare l'attenzione

  • barpompi.it

Update 14 ottobre ore 12:30: La polemica nata dalla chiusura di Pompi a Roma, lo storico regno del tiramisù in via Albalonga viene spiegata dalla stessa Cinzia Pompi in un'intervista a Il Tempo. Il cartello che sembrava una critica xenofoba alla comunità cinese è stato giustificato come una provocazione nei confronti della gestione municipale. La proprietaria ha detto “Quando il Municipio ci accusava di andare contro i vigili per le multe ai clienti, siamo stati i primi a dire che le regole valgono per tutti e se qualcuno sbaglia è giusto che paghi” e ha aggiunto “C’è la possibilità, sulla stessa via Albalonga, o poco lontano di adibire a parcheggio delle aree per risolvere il problema della mancanza di posti auto. Parcheggi che ,naturalmente, pagheremmo noi. Ma nessuno ci ha mai risposto. Ci siamo offerti di trovare delle soluzioni per non essere costretti a prendere in ipotesi quella di chiudere e vendere”. Una provocazione che non chiarisce però se lo storico punto vendita chiuderà veramente i battenti oppure no, dal Municipio intanto non sono arrivate repliche di sorta, mentre il coro di coloro che non amano Pompi si è invece fatto sentire definendo la scelta di chiudere l'unica possibile, visti i disagi creati alle persone e al quartiere.

---------------------------------------------------------------------------------------------

Dopo più di 50 anni di attività chiude a Roma Pompi, il regno del tiramisù presente nel punto vendita di via Albalonga sin dal 1960, quando al posto del grande store della golosità c'era solo una piccola latteria che produceva dei deliziosi dolci, quelli che negli anni sono assorti a migliori tiramisù della capitale. La chiusura dello storico punto vendita avverrà a causa della quasi impossibile viabilità di fronte al negozio di via Albalonga dove, da sempre, si accavallano centinaia di macchine al giorno in doppia o tripla fila per acquistare al volo un pezzo di paradiso per lo stomaco.

La ricetta del tiramisù alle fragole

Il proprietario di Pompi ha prima affisso un cartello con su scritto  "Grazie alla lungimiranza del municipio, residenti e cittadini avranno tranquillità e più tempo per imparare il cinese", generando una polemica che lo vede come xenofobo e inappropriato, ma c'è di più. Roberto Pompi ha raccontato a Repubblica che il suo era solo uno sfogo contro il municipio e che non ha nulla contro i suoi futuri compratori, una joint venture cinese-russa. Roberto Pompi ha detto che “ "Prima eravamo tartassati dai vigili che multavano i clienti in doppia fila, poi col nuovo new jersey che ha ristretto la carreggiata gli affari sono crollati. Perdo 4000 euro al giorno".

La scelta di Roberto Pompi di chiudere il suo regno del tiramisù non è stata facile, l'imprenditore ha sottolineato di aver fatto di tutto per cercare di sopravvivere, ma le condizioni economiche erano diventate insostenibili. Pompi ha detto che ha “lottato fino all'ultimo prima di licenziare. Cinque mesi fa ci siamo tutti ridotti lo stipendio, togliendoci il super minimo. Ma non è basto ad agosto sono stato costretto a mandare via 4 persone, a settembre altre 3. È stato un grande dolore, prima di allora avevamo sempre assunto. Razzista io? La mia soddisfazione più grande è stato vedere il cameriere indiano riuscire ad accendere un mutuo grazie allo stipendio". La proprietà dello storico punto vendita quindi passerà in altre mani e ancora non si sa che cosa sorgerà sulle ceneri del tiramisù.

Intanto, per gli appassionati del tiramisù di Pompi, non sarà poi una perdita così terribile. Certo il punto vendita di via Albalonga ormai rappresentava un luogo storico di una parte sostanziale della vita romana, ma ci sono altri loghi dove andare a rifornirsi di una porzione di tiramisù. Oltre ai negozi a marchio Pompi già presenti a Ponte Milvio, via della Croce e Albano Laziale, Pompi aprirà nuovamente all'Eur, dove è probabile che il regno del tiramisù so trasferisca una volta lasciata la sede centrale di piazza Re di Roma.

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016