Excite

Quinoa: ecco come si cucina con ricette originali

La quinoa è un seme sano, consigliato per una buona alimentazione. Ma come si cucina? Quali sono i metodi per renderlo ancora più appetitoso? Cerchiamo insomma di scoprire meglio questo alimento, che è peraltro una presenza fissa nella dieta gluten-free delle persone celiache. Prima di tutto raccontiamo da dove viene la quinoa. Si tratta di un seme di origine sudamericana. Nell’impero dell’Inca, il più grande del continente americano prima dell’arrivo degli europei, era definito “la madre di tutti i semi”. Una sintesi perfetta delle sue qualità, visto che contiene fosforo, magnesio, ferro e zinco. Inoltre contiene solo grassi insaturi, quelli che non fanno male alle nostre arterie e che anzi sono consigliati per combattere il colesterolo. Insomma, avete ancora dubbi sulla bontà della definizione Inca?
    YouTube

Quinoa: come si cucina la madre di tutti i semi

Tornando al punto di partenza sulla quinoa: come si cucina? Il consiglio numero uno è quello di procedere alla tostatura del seme per accrescere il suo sapore. Dopodiché è possibile anche bollirlo, mangiando la versione di zuppa. Ma grazie alla sua versatilità è adattabile a numerose ricette. Vediamone almeno un paio, partendo dal pollo impanato alla quinoa. La preparazione è molto semplice. Bisogna cuocere la quinoa in una tazza (per la quantità regolatevi sulla base delle esigenze, ma una tazza media garantisce un’abbondante porzione). Successivamente il pollo - tagliato a dadi - viene imbevuto in un uovo sbattuto e quindi impanato nella quinoa cotta. Dopo aver completato la panatura, bisogna riporre tutto in un forno pre-riscaldato e cuocere il tutto per circa 10 minuti a 180°C.
    YouTube

Alternativa in cucina: falafel di quinoa

Per una cucina senza carne, è possibile preparare il falafel di quinoa. Gli ingredienti sono per 4 persone: 150 grammi di ceci cotti, 150 grammi di fagiolini cannellini, 250 grammi di acqua, una carota, un porro e mezzo cucchiaino di cumino, farina di ceci, sale, pepe, oltre ovviamente a 75 grammi di quinoa. #VIDEO1# Dopo aver tostato i semi, bisogna sminuzzare la verdura a cui vanno aggiunte le spezie. Infine mettete la quinoa, frullando il tutto e lasciando riposare l’impasto per almeno mezz’ora in frigo. Quindi bisogna fare le forme di polpettine, con la farina di ceci, e cuocere al forno o in padella il falafel.

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016