Excite

Come preparare il seitan fatto in casa

Il seitan è un alimento altamente proteico ideale per un'alimentazione vegetariana o per consentire una semplice riduzione di cibi di origine animale e quindi di colesterolo, grassi e calorie. Il suo aspetto, le calorie contenute e le modalità di preparazione sono simili a quelle della carne, ma si differenzia da questa per il sapore più delicato, per la consistenza più morbida e dal minor tempo richiesto nelle le ricette, in quanto si tratta di un alimento già cotto. Si può acquistare al naturale in pezzi da affettare, in preparati simili a quelli della carne, aromatizzato oppure si può scegliere di mangiare il seitan fatto in casa seguendo un procedimento manuale semplice, ma piuttosto lungo.

Ricetta per preparare il seitan

Il procedimento che consente di ottenere un buon seitan fatto in casa è suddiviso in tre fasi fondamentali:

  1. preparazione dell'impasto;
  2. lavaggio;
  3. bollitura.

Ingredienti

per ottenere 300 grammi di seitan

  • 700 gr di farina 00
  • 300 gr di farina manitoba
  • 2/3 cucchiai di salsa di soia
  • Zenzero
  • Timo
  • Maggiorana
  • Alloro
  • Paprika
  • Dado vegetale

Preparazione

  1. Mescolate le due tipologie di farina e due cucchiai di sale fino, in una ciotola capiente e aggiungete, poco per volta, dell’acqua, fino ad ottenere un impasto simile a quello per preparare la pizza. Lavoratelo bene, in modo da non avere grumi e, conclusa questa fase, coprite l’impasto e fatelo riposare almeno un'ora.
  2. Ponetelo in un colino fine, per evitare di disperdere i pezzetti dell’impasto che si sfaldano durante il lavaggio, riempite un’ insalatiera con acqua fredda e cominciate a lavorare l’impasto con le dita, tenendolo sotto il livello dell'acqua; questa diventerà subito bianca, perché in essa si disperde l'amido. Strizzate più che potete la pasta, svuotate l'insalatiera dall' acqua satura di amido e riempitela ancora, ma questa volta con acqua calda; riprendete con le lavorazioni. Continuate a sciacquare la pasta alternando acqua calda e fredda, fino a che non ci sarà più amido e l'acqua quindi apparirà trasparente (generalmente dopo 15/20 lavaggi ). Ricordate di eseguire il primo e l'ultimo lavaggio, con acqua fredda. Alla fine avrete ottenuto un composto abbastanza compatto che dovrete cuocere.
  3. Versate in una pentola la quantità di acqua necessaria per coprirlo completamente e raggiunta l’ebollizione fate sciogliere il dado vegetale, aggiungete 2/3 cucchiai di salsa di soia e completate con tutti gli aromi scelti: zenzero, timo, maggiorana, alloro, e paprika. Immergete il composto di glutine ottenuto e lasciatelo cuocere per almeno 40 minuti, girando ogni tanto con un mestolo per non farlo attaccare al fondo della pentola. A fine cottura il seitan assume un colore marrone chiaro ed è pronto per essere utilizzato nella preparazione di numerose ricette.

Tempo di preparazione: 90 minuti circa

Tempo di cottura: 40 minuti

Difficoltà: elaborata

Il consiglio in più

Modificando il tipo di farina utilizzata o le proporzioni tra le due, varia anche la compattezza e il gusto del prodotto finito, quindi potete sperimentare finché non avrete ottenuto il seitan che soddisfa pienamente il vostro gusto.

Per questo tipo di preparazione viene consigliato l’uso di farine biologiche e spesso, per aromatizzare, si aggiungono anche pezzi di alga kombu nell’acqua di cottura.

Un nuovo stile di vita

Il seitan fatto in casa, richiede senza dubbio un procedimento piuttosto lungo, che forse non è conciliabile con lo stile di vita della maggior parte delle persone.

L’ottimo sapore, i valori nutrizionali e l’assenza di grassi potrebbero rappresentare, però, un ottimo incentivo per tentare di inserire la sua preparazione anche nella routine settimanale dei non-vegetariani, per ridurre sensibilmente il consumo di carne e migliorare le proprie abitudini alimentari.

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016