Excite

Il sesamo: proprietà nutrizionali di una pianta di origine indiana

Pianta appartenente alla famiglia delle Pedaliaceae, il sesamo vanta numerose proprietà nutrizionali ottime per la salute, in particolar modo grazie alla presenza di antiossidanti. Esistono due diverse varietà di sesamo, quello bianco e quello nero, ma per entrambe la parte della pianta maggiormente utilizzata è il seme, essiccato e tostato prima del suo uso.

Il sesamo rimette a posto il funzionamento gastrointestinale

La pianta di sesamo, che può arrivare a mezzo metro di altezza, ha foglie molte lunghe e fiori bianchi. I suoi semi, sia i bianche che i neri, sono molto oleosi ed utilizzati, quindi, anche per l'estrazione di un olio molto usato nella cucina orientale per rendere più aromatico il gusto degli ingredienti.

Parlando del sesamo e delle proprietà nutrizionali che possiede, bisogna prima di tutto sottolineare l'elevato contenuto proteico dei suoi semi. In particolar modo, le proteine contenute dal sesamo sono ricche di aminoacidi. Accanto alle proteine, la pianta rappresenta una buona fonte di calcio e, proprio per questo, il suo consumo è indicato per le persone al di sopra dei 60 anni. Inoltre, mangiare sesamo vuol dire accumulare fosoforo, ferro e sali minerali.

Da non dimenticare è il contenuto in grassi del sesamo, pari al 53,5%, e in carboidrati (15,6%), che lo rendono un alimento significativo dal punto di vista calorico. La vitamine non mancano nei semi di questa pianta; in particolar modo, essi contengono le vitamine B1, B2 e PP.

I semi di sesamo hanno un effetto positivo sul funzionamento corporeo se assunti quotidianamente in piccole quantità, soprattutto se non tostati, in caso di disturbi gastrointestinali, nausea, vomito e mal di testa.

Potere antiossidante dei semi

Il sesamo, tra le proprietà nutrizionali, vanta degli effetti antiossidanti dovuti a due sostanze particolari: la sesamina e la sesamolina. Nello specifico, oltre a proteggere l'organismo dai radicali liberi, queste due sostanze contribuiscono a ridurre il livello di colesterolo, favorendo il buon funzionamento dell'apparato cardiovascolare, e protegge il fegato, preservando il suo corretto funzionamento.

cucina.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016